14:30 - 15:45 Position, Navigation e Timing: posizione accurata per la sicurezza

Stampa
Le tecnologie di Positioning and Mapping stanno vivendo una convergenza ed integrazione come mai prima. Il mondo del Positioning Navigation & Timing si affaccia su nuovi scenari di natura globale come il mondo dell’automotive in generale, e delle macchine autonome in particolare, ma anche il mondo della robotica in applicazioni militari e civili in ambienti urbani, territoriali e in ambito indoor. Nascono applicazioni da integrazioni tecnologiche come le SLAM (Simultaneuos Location and Mapping) che saranno al centro dell’evoluzione dei sistemi di posizionamento non solo basati sui sistemi GNSS, ma convergenti con i big data della cartografia digitale di 4a generazione.
Nella sessione si parlerà delle tecnologie, i progetti e lo stato dell’arte delle core applications che vedranno la luce nei prossimi decenni, a supporto dei progetti europei in ambito GNSS (GALILEO, etc.), ma anche tutto ciò che riguarda il Positioning per la robotica e le applicazioni di Sensing & Positioning alla base dello sviluppo delle macchine autonome.
 
Chairman: Antonio Bottaro, Amministratore GEOWEB
  • Gian Gherardo Calini, GSA European GNSS Agency Il mercato della navigazione satellitare: Galileo e le opportunita’ di sviluppo di applicazioni innovative
    Il mercato della navigazione satellitare globale ha una crescita fortissima e si prevede che nel 2020 il numero di strumenti dotati di posizionamento satellitare saranno 8 miliardi. Questo creera’ numerose opportunita’ per gli sviluppatori di applicazioni e di servizi ad alto valore aggiunto.
    Già oggi, i servizi di navigazione satellitare toccano la nostra vita giornaliera e generano benefici economici e sociali. Inoltre, i servizi della navigazione satellitare Europea, Galileo ed EGNOS, sono adottati da molti utenti in diversi campi: trasporti, servizi per i consumatori, servizi per gli utenti professionali.  Questi risultati sono stati raggiunti attraverso una attivita’ di “market development” e grazie allo sviluppo di nuove applicazioni da parte di imprese europee che hanno fatto leva sui fattori distintivi di EGNOS e Galileo.
    Esistono ulteriori opportunita’ di sviluppo, come ad esempio nel campo dei veicoli a guida autonoma ed in quello delle “smart cities”, in cui Galileo puo’ aggiungere valore. GSA e’ impegnata al fianco delle imprese europee verso nuovi traguardi.

  • Mara Branzanti, LEICA GeosystemsElaborazione di dati GNSS con Leica Infinity: soluzioni e strumenti di analisi a misura di utente
    GNSS data post processing with Leica Infinity: analysis tools for user awareness
    The presentation shows the workflow offered by the Leica Infinity software to process GNSS data, focusing on the tools available to evaluate and investigate the reliability of data and results. 

    Leica Infinity is a geospatial software designed to easily process, combine and integrate data collected from different forms of sensors such as GNSS receivers, total stations, laser scanners and UAVs. Its GNSS post processing module is built around an advanced processing engine keeping up with a constantly evolving satellites system. A basic analysis tool shows all the processing details of the solution. An additional tool exploits the kinematic processing mode of static data, to compute one position per epoch alongside the static solution (which, in most of the use cases, is the needed deliverable). The position residuals are exploited to present the results over the time domain and to compute statistic parameters to be used as indicator of the internal reliability of the static solution. 
    Additionally, the chart of the positions residuals in the time domain could reveal moving phenomena happening during the acquisition period, which would otherwise be hidden in the classical static processing mode.

  • Stefano Crepaldi, GENEGIS Gi - Monitoraggio del traffico navale per la sicurezza delle infrastrutture off-shore: la Soluzione S.a.a.S VAMP - Vessel Alert Monitoring Platform

  • Marco Lisi, European Space Agency - Ricevitori GNSS ad alta accuratezza di posizionamento ed il loro ruolo nello sviluppo di tecnologie a guida autonoma
    Negli ultimi mesi abbiamo assistito ad un notevole (e in qualche modo sorprendente) aumento di interesse per il posizionamento GNSS di alta precisione, che coinvolge sia i sistemi che i ricevitori.
    In particolare, questa crescente domanda di maggiore precisione di posizionamento è evidente per le applicazioni del mercato di massa, in aree quali:
    • dispositivi di tracciamento IoT;
    • dispositivi di tracciamento indossabili (“weareable”);
    • settore automobilistico (guida assistita e guida autonoma);
    • UAV;
    • veicoli robotici.

    Attualmente, i servizi di correzione GNSS per ottenere un'accuratezza di posizionamento elevata (al centimetro) sono già disponibili. Si basano su due tecnologie principali: Real-Time Kinematic (RTK) e Precise Point Positioning (PPP), finora adottate solo dagli utenti professionali. In Europa, una decisione abbastanza radicale e strategica è stata presa nel marzo 2018, con la decisione di attuazione della Commissione europea che ridefinisce la portata del servizio commerciale Galileo.
    La decisione della CE, riconoscendo la crescente domanda di maggiore precisione di posizionamento da settori in rapida espansione, come veicoli autonomi, robotica e droni, ha proposto un servizio di alta precisione (HAS) "ad accesso libero" sul segnale E6, che consenta agli utenti di ottenere un posizionamento  con un errore di meno di due decimetri in condizioni nominali di utilizzo".
    Nel frattempo, nel mondo dei produttori di ricevitori e chipset GNSS si sta verificando una piccola rivoluzione: quattro importanti aziende (Broadcom, Intel, STMicroelectronics e U-blox) hanno deciso di rendere commercialmente disponibili ricevitori a doppia frequenza per applicazioni “mass market”, offrendo una precisione di posizionamento fino a 30 centimetri. Diversi smartphone di punta hanno intenzione di integrarli nel corso del 2018. 
    Tutti i ricevitori di nuova generazione, a parte alcune differenze tecniche, sono essenzialmente basati sulla stessa architettura: multi-costellazione, doppia frequenza, alta efficienza energetica, basso costo.

  • Roberto Capua, SOGEI - La tecnologia SDR per il posizionamento di precisione, terminali a basso costo e prospettive future.
    L’intervento è teso a mostrare le evoluzioni della tecnologia GNSS SDR (Software Defined Radio) per il posizionamento di precisione e la sua applicabilità nei contesti del rilievo catastale. La tecnologia SDR è basata sul cambio di paradigma fra utilizzo del software e dell’hardware. In un ricevitore SDR, la componente hardware viene ridotta ad un semplice e poco costoso campionatore di segnale con relativa antenna, mentre l’elaborazione del segnale viene totalmente effettuate tramite un programma software. Nel caso del GNSS, tale programma è in grado di acquisire ed inseguire i segnali dei satelliti e calcolare la posizione del ricevitore su campo. In tal modo, è possibile realizzare dei ricevitori a basso costo totalmente flessibili.

    Sogei, il partner tecnologico del Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha progettato e realizzato un prototipo di ricevitore GNSS SDR, basato su un campionatore di segnale sviluppato con componenti elettronici discreti e di basso costo, ed un programma in grado di elaborare il segnale in tempo reale e restituire la posizione su piattaforme di uso comune (PC, portatili, tablet).
    Il GNSS SDR realizzato si può interfacciare con le reti di augmentation GNSS in modalità standard (protocolli NTRIP e formato dati RTCM), ed effettuare posizionamenti con accuratezze centimetriche in modalità RTK. Vengono presentati i risultati di un test estensivo effettuato nella zona di Roma, atto a verificare l’utilizzabilità nel rilievo catastale di tale tecnologia. A tale scopo, sono stati effettuati diversi rilievi catastali tramite ed i relativi dati sono stati elaborati tramite procedura PREGEO. Il test ha dimostrato l’utilizzabilità di tale tecnologia in campo catastale e la comparabilità con ricevitori hardware. I tempi di convergenza potranno essere ridotti in future tramite l’utilizzo di diverse costellazioni e frequenze. Viene infine data una visione sull’evoluzione del GNSS su smartphone e la possibilità di utilizzo per il rilievo catastale.

  • Federica Mastracci, TELESPAZIO - D-Flight: la piattaforma italiana per la gestione dei droni in sicurezza.
    Telespazio, insieme a Leonardo e IDS, è socio industriale di ENAV nella Società che sviluppa e opera il sistema “Drone Flight” (D-Flight), disegnato per gestire il processo di registrazione e identificazione dei mezzi UAV, in conformità con il contesto regolamentare emanato dall’ENAC, ed offrire agli utenti dei mezzi UAV un set di funzionalità atte a favorire l’impiego sicuro dei loro velivoli. In prospettiva, D-Flight rappresenterà uno dei fattori abilitanti al volo autonomo “beyond line of sight” (BLOS) ed integrerà funzioni di augmentation e monitoring GNSS, in grado di arrivare a livelli di servizio paragonabili agli standard avionici.